Translate

giovedì 22 agosto 2013

Grammatica della Fantasia (Gianni Rodari)

Un omaggio ad un grande maestro (in tutti i sensi), più che una recensione, un libro fondamentale per chi voglia dedicarsi alla scrittura. Non solo per le tecniche e gli esempi, ma soprattutto per il metodo di lavoro proposto: saper giocare con le parole, dando senso anche a quelle che sembrano non averne, fantasticare, creare. Prima di tutto viene la fantasia, l'immaginazione, lo stupore di riuscire a creare nuovi mondi con le parole, ben raccontato nel libro attingendo alle sue esperienze nella scuola.
Oggi molti consigliano di creare prima schemi delle storie e dei personaggi, esistono anche software che aiutano in questo lavoro di "programmazione" del testo da scrivere; una cosa forse utile, ma che secondo me toglie qualcosa alla spontaneità dello scrivere, all'improvvisazione creativa che differenzia ogni autore da tutti gli altri, che rende ogni scritto unico (e non prodotto in serie).


Un testo didattico che non dovrebbe mancare tra le letture di chi si dedica alla scrittura, per professione o per diletto.
Partendo dalle fiabe popolari e dalla cosidetta letteratura per l'infanzia (di cui Rodari è stato maestro indiscusso), egli analizza una serie di casi, ricavandone delle tecniche applicabili anche in altri campi.
Per imparare a guardare la realtà in maniera diversa e a riscriverla seguendo la propria fantasia.
Un testo di "teoria applicata", narrato in maniera divertente con numerosi esempi tratti da altri suoi lavori, per imparare a giocare con le parole.



Titolo: Grammatica della Fantasia
Autore: Gianni Rodari
Traduttore: -
Editore: Einaudi Ragazzi


Recensione pubblicata su Braviautori il 10/02/2012
http://www.braviautori.com/book_grammatica-della-fantasia.html