Translate

sabato 2 maggio 2015

StreetLib, bancarella ebook offresi


Da un paio di settimane è partito ufficialmente il servizio StreetLib, la "libreria di strada" di Simplicissimus Book Farm, un sistema per vendere ebook legalmente sul proprio sito senza dover installare e gestire un proprio servizio di e-commerce.
Dopo qualche giorno di prove, ripensamenti e aggiustamenti vari per imparare a utilizzare questo servizio nel mio blog, provo a dare qualche informazione utile a chi voglia provarlo.



La bancarella StreetLib di Plesio Editore
La maggior parte degli autori indipendenti gestiscono anche un sito o blog dedicato ai loro lavori o ad argomenti di carattere letterario e a volte hanno l'esigenza di vendere i propri ebook preferiti direttamente sul loro spazio, senza dover dirottare i lettori sui link esterni degli store online. Ogni click verso un altro sito è sempre un rischio; apre tante porte, offre itinerari alternativi che spesso portano lontano dal punto di partenza e tutti sappiamo quanto già sia difficile catturare l'attenzione del pubblico sulla rete.

StreetLib usa la metafora della bancarella per spiegare il servizio offerto: una piccola vetrina, disponibile sul proprio sito inserendo solo poche righe di codice, che permette ai lettori di acquistare gli ebook che abbiamo selezionato preferiti senza lasciare il nostro blog. Un modo per andare incontro ai lettori e potenziali acquirenti, raggiungendoli nei siti e blog letterari che frequentano abitualmente, come un venditore ambulante che sceglie e propone gli articoli, interpretando le necessità e i gusti dei clienti.

Possiamo scegliere gli ebook,  scritti da noi o dai nostri autori preferiti, all'interno del vasto catalogo Stealth, piattaforma di SBF utilizzata dai maggiori store italiani che include anche quelli autopubblicati tramite Narcissus.Tutte le transazioni commerciali e l'invio degli ebook vengono gestite attraverso le strutture di SBF.
Autori ed editori possono scegliere che le loro opere non vengano utilizzate da StreetLib o inserite in alcuni siti specifici.

modulo widget Small Square (250 x 250)

Come funziona
Registrandosi al sito StreetLib si accede alla dashboard, una pagina da cui creare i widget (le bancarelle con i dati principali dell'ebook, posizionabili sul proprio blog), gestire i propri dati personali e visionare in tempo reale quelli relativi alle vendite.
I prezzi  degli ebook sono quelli proposti dallo store Ultima Books di SBF e partono da un minimo di 0,99 euro. Per ogni acquisto effettuato attraverso il proprio sito, lo streetliber ha diritto ha una percentuale del 15% lordo più i diritti eventualmente spettanti se siamo anche autori dell'opera venduta.

L'utente prima di tutto deve creare la propria bancarella, assegnandole un nome univoco, utile per identificarla e gestirla facilmente in seguito, scegliere un formato del widget fra gli 11 tipi proposti, eventualmente personalizzare i colori di testo e sfondo, e  infine selezionare l'ebook da vendere attraverso delle comode funzioni di ricerca all'interno del catalogo.
modulo widget Fat Skyscraper (240 x 400)
Ogni bancarella deve contenere almeno un libro associato, che può essere visto in anteprima prima dell'inserimento. Se sono presenti più titoli, il widget fa scorrere le copertine in automatico (o attraverso gli appositi pulsanti) in maniera ciclica.

Sarebbe comodo poter tenere nota degli ebook già associati a un widget, in modo da poter eventualmente riutilizzare la lista per un'altra bancarella. Adesso occorre selezionare e inserire manualmente  i testi in vendita di volta in volta in ogni widget creato, operazione scomoda se ne usiamo molti.

È possibile creare un numero infinito di widget, ma dopo non è più possibile cancellarli o cambiare il formato associato; possiamo soltanto eventualmente disattivarli, se non più necessari.
Consiglio di decidere bene prima dove inserire il widget all'interno della propria pagina, scegliendo il modulo più adatto allo spazio disponibile, per evitare di creare riquadri inutili o inadatti al nostro spazio.
Una volta creato in widget e visionata  l'anteprima, possiamo copiare le righe di codice e il link associato, da utilizzare per l'inserimento in
  • blog (inserire il codice nel riquadro text/html)
  • social (inserire il link associato all'interno della pagine)
  • siti web (inserire il codice nel sorgente html della pagina)
modulo widget Half Banner (234 x 60)


I tipi di widget attualmente disponibili sono  sufficienti per la maggior parte le esigenze:
  • full banner (468 x 60)
  • half banner (234 x 60)
  • leaderboard (728 x 90)
  • skyscraper (120 x 600)
  • small skyscraper (120 x 240)
  • fat skyscraper (240 x 400)
  • small square (250 x 250)
  • big square (336 x 280)
  • medius square (300 x 250)
  • square button (125 x 125)
  • responsive
modulo widget Responsive (adattabile allo spazio disponibile)

Il widget Responsive dovrebbe adattarsi automaticamente allo spazio disponibile, ma non sempre si comporta come richiesto. Funziona bene solo se il riquadro ha una larghezza superiore ai 550 pixel).
Purtroppo al momento manca la possibilità di creare widget con dimensioni personalizzate, probabilmente per garantire uniformità grafica alle varie bancarelle.

L'interfaccia per la gestione della dashboard e dei widget, disponibile anche in italiano, è abbastanza semplice e intuitiva, senza particolari difficoltà. Sarebbe comodo poter vedere degli esempi di funzionamento dei vari formati anche prima della creazione della bancarella.








i moduli possono anche essere sovrapposti
Nel mio blog potete trovare alcuni esempi dei widget disponibili (non li ho provati ancora tutti) e magari individuare i formati più adatti al vostro spazio web.
Se volete, potete utilizzarli anche per acquistare i miei libri o quelli contenuti nel riquadro "Ebook che vi consiglio", dove ho cercato di riunire alcuni testi che considero interessanti, scelti anche dalle pagine Le mie recensioni e Testi che mi sono piaciuti. Purtroppo al momento non tutti gli editori sono presenti nel catalogo Stealth.

Chiaramente se qualcuno degli autori inclusi preferisce non comparire nella mia bancarella deve solo avvisarmi e sarà prontamente rimosso.

Spero di essere riuscito a chiarire i vostri dubbi. Altrimenti potete visionare la  sezione Aiuto del sito StreetLib, dove sono raccolte le risposte alle domande più frequenti e potete porre ulteriori interrogativi.

---
Aggiornamento 08/05/2015
Ho fatto qualche modifica per alleggerire la grafica, sostituendo i widget nella pagina con semplici immagini, e comunicare le recenti novità.
StreetLib ha modificato la visualizzazione dei widget contenenti più libri, inserendo uno slideshow che fa scorrere automaticamente le copertine in maniera ciclica (o attraverso le apposite frecce). Più comodo rispetto alla visualizzazione precedente, che cambiava in maniera casuale ad ogni caricamento della pagina.
Sarebbe comodo anche un tasto "pausa" per bloccare lo scorrimento e selezionare l'ebook preferito.

---
Aggiornamento Luglio 2015
La nascita di Streetlib ha dato vita a una piccola rivoluzione in casa Narcissus e Simplicissimus Book Farm.
Da oggi tutte le attività confluiranno sulla piattaforma Streetlib, cambiando nome in un'ottica di riorganizzazione e semplificazione dei servizi.
Per gli utenti di fatto cambierà poco, a parte il fatto di doversi orizzontare con le nuove denominazioni dei servizi (un po' troppo anglofone; si stenta a capire che sia un'azienda italiana).
Un aiuto può venire dall'interessante articolo  di Sonia Lombardo su Storia Continua, da cui ho tratto questo semplice specchietto riassuntivo.

Mi piace l'idea di riunire tutti i servizi in un'unica piattaforma, ma temo che i nomi scelti creino confusione, soprattutto nei primi mesi. Difficile districarsi tra Streetlib Publish e Streetlib SelfPublish o cogliere immediatamente la differenza tra Streetlib Store, Streetlib Sell e Streetlib Marketplace.