Translate

venerdì 17 novembre 2017

Artemis (Allison Wade)


Ci sono autori/autrici che ritornano periodicamente nelle mie letture e di conseguenza nelle recensioni che vi propongo saltuariamente.
È il caso di Allison Wade, brava scrittrice di cui già ho avuto modo di consigliare alcuni scritti; oggi commento il suo Artemis, racconto di fantascienza proposto in ebook in edizione bilingue inglese/italiana nel 2016.



Artemis (Allison Wade)

Artemis affronta in maniera originale e con uno stile molto personale il tema dei viaggi nel tempo, impresa non facile, visti i tanti libri e film già dedicati all'argomento.
Qualunque punto di vista si scelga, si corre sempre il rischio di riproporre, magari inconsapevolmente, idee già apparse in qualche classico della fantascienza.
Allison a mio parere è riuscita a trovare una sua strada, utilizzando uno stile di narrazione fatto di capitoli brevi e concisi, come frammenti di memoria che riemergono in maniera casuale e aiutano il lettore a ricostruire il ritratto della protagonista.
Nella prima scena Artemis appare confusa, si è appena risvegliata all'interno di una stanza, forse ferita o prigioniera, senza ricordare niente del proprio passato, di chi sia e cosa faccia in quel luogo.
Lentamente si riprende dal torpore e cerca di esplorare il mondo intorno a lei, di ricordare il proprio passato.
L'autrice fornisce pochi indizi, lasciando che il lettore scopra i particolari insieme ad Artemis, si immedesimi in lei e nella sua situazione angosciante.
Diventa istintivo leggere il racconto tutto d'un fiato, macinare un capitolo dopo l'altro per arrivare a costruirsi un quadro della situazione, capire chi sia davvero Artemis mettendo insieme i pochi elementi a disposizione.
Non mi soffermo troppo sui particolari della storia per evitare spoiler, posso dire solo che Artemis è un'agente della Chronos Incorporated, incaricata di viaggiare "indietro nel tempo per sistemare cose del passato e avere un futuro migliore", in qualche modo le sue azioni influenzano il destino dell'umanità.
La storia si svolge su diversi piani temporali, spesso accennati solo da un frammento di memoria o da un piccolo riferimento storico, ed è stato concepito inizialmente nel 1999, anno in cui è ambientata parte della storia.
 Il testo originale è stato scritto in inglese e solo successivamente tradotta in italiano.

La trama mi ha ricordato vagamente La fine dell'eternità di Isaac Asimov, che ho letto parecchi anni fa, ma l'autrice ha saputo trovare una sua chiave originale per raccontare la sua storia senza farsi influenzare dagli autori del passato o ricadere nel già visto.

Ho avuto la fortuna di leggere recentemente una versione preliminare dell'opera, uscita nel 2016 come ebook singolo e oggi introvabile.
Attualmente Artemis è inserita in versione italiana nella raccolta Waderland e in lingua inglese in coppia con un altro racconto a tema sovrappopolazione intitolato 18 Billion.


Titolo: Artemis

Autore: Allison Wade
Traduttore: Allison Wade
Editore: Wade Books
Lingua: Inglese e Italiano
Ebook: Amazon




giovedì 9 novembre 2017

Focus Writer, scrivere senza distrazioni




Per inaugurare la nuova rubrica FreeSoft ho scelto Focus Writer, un programma che riproduce una semplice macchina da scrivere, consentendo di concentrarsi solo sul testo.
Un ritorno alle origini, quando ricopiavo gli esercizi dal manuale di dattilografia per imparare a usare da autodidatta la Olivetti Lettera 22 di mio padre o ribattevo i miei primi testi.


 

Chi scrive per lavoro o per passione spesso ha la necessità di concentrarsi soltanto sul testo, lasciando fuori ogni altro pensiero, senza distrazioni.
Un tempo ci si chiudeva in camera e si lasciava scorrere la penna sul foglio bianco o si utilizzava la macchina da scrivere, stando attenti a non commettere errori di battitura, una preoccupazione che obbligava a tenere sempre al massimo la soglia di attenzione.
Chi ha avuto esperienze di dattilografia conosce bene la fatica e la frustrazione di dover ribattere un lungo testo solo per un piccolo errore, magari proprio nelle ultime righe.
I moderni computer offrono la comodità di scrivere, correggere e soprattutto salvare periodicamente il proprio scritto per evitare perdite accidentali, ma purtroppo spesso lo schermo è appesantito da icone, menù, notifiche e altri elementi che tendono ad attirare la nostra attenzione e distrarci da quello che stiamo scrivendo, facendoci spesso perdere tempo prezioso.


Focus Writer, scrivere senza distrazioni

Focus Writer è un comodo elaboratore testi, abbastanza essenziale, una sorta di macchina da scrivere su schermo, di cui (se vogliamo) può riprodurre anche il caratteristico ticchettio.
Abbastanza leggero e veloce, ottimo per scrivere una prima bozza o fissare appunti rapidamente,
Focus Writer è gratuito e Open Source per Windows, Mac e Linux, disponibile in varie lingue compreso l'italiano, anche in modalità portatile.
Possiamo personalizzare gli elementi da visualizzare sullo schermo: la barra superiore, utile per avere tutti i comandi a portata di mano, quella inferiore che contiene tutte le statistiche sull'uso di caratteri, parole e paragrafi e l'elenco degli ultimi file utilizzati.
Nella modalità più spartana compare solamente il testo, di cui è possibile scegliere font e dimensione, su uno sfondo grigio. Avvicinando il mouse ai bordi dello schermo è possibile comunque in ogni momento visualizzare tutti gli elementi tramite comode finestre a scomparsa.
Sono disponibili alcuni Temi, personalizzabili, che consentono di avere un'immagine o un colore di sfondo abbinata al font prescelto.
Personalmente preferisco la modalità di default, con sfondo grigio e tutte le barre ben visibili, ma ciascuno potrà scegliere la combinazione più funzionale al proprio modo di lavorare.
All’inizio ero un po’ scettico sull’utilità di questo programma, disponibile anche in versione portatile, ma dopo qualche ora d’uso mi sono reso conto della sua comodità per buttare giù appunti veloci o scrivere testi rapidamente.
Non ha tutte le funzioni (spesso inutili) dei più noti programmi di elaborazione testi o meglio ha le cose essenziali, permettendo di comporre il testo e salvarlo nei formati più comuni (ODT, FODT,DOCX, RTF, TXT) per poi eventualmente rielaborarlo con programmi più sofisticati.
Io lo uso in abbinamento con LibreOffice, ma è possibile usare anche Word, OpenOffice o altri programmi di videoscrittura.
Tra i formati utilizzabili figura anche il FODT (Open Document Flat XML), sigla misteriosa che non conoscevo; in pratica è una variante testuale non compressa del formato ODT usato da LibreOffice/OpeOffice e tanti altri programmi. In merito vi consiglio l’esauriente articolo scritto da Roberto Rossi su Red Char.


Uno sguardo ai comandi

Sul bordo superiore sono disponibili i classici menù (File, Modifica, Formato, Strumenti, Impostazioni , Aiuto) e le icone dei comandi principali (Nuovo, Apri, Salva, Annulla, Ripeti, Taglia, Copia, Incolla, Trova, Sostituisci, Temi).
Sul bordo inferiore troviamo utili informazioni sul numero di parole, pagine, paragrafi e caratteri utilizzati;  possiamo inoltre vedere in percentuale se abbiamo raggiunto l'obiettivo giornaliero di scrittura e la lista degli ultimi file utilizzati.
Una particolarità di Focus Writer, da cui forse deriva il suo nome, è la possibilità di evidenziare la porzione di testo che stiamo componendo, focalizzandoci solo su quella,  scegliendo tra le modalità Nessuno, Una Linea, Tre Linee e Paragrafo.
Molto comoda la funzione "obiettivo giornaliero di scrittura" che viene incontro a chi ha l’abitudine di scrivere ogni giorno qualche riga, permettendo di fissare in minuti o in parole il nostro traguardo giornaliero, evidenziando i nostri progressi.
Altra funzione utile è la possibilità di raggruppare i file in sessioni di lavoro distinte, suddividendoli per esempio in base all'argomento.
Inserendo i caratteri divisori ## è possibile suddividere un testo in scene, riordinabili grazie alla finestra a scomparsa situata sul lato sinistro. Sul lato destro troviamo invece la consueta barra di scorrimento.

Sito originale
Graeme Gott
https://gottcode.org/focuswriter/
Versione attuale 1.6.7

Programmi simili
Q10
http://www.baara.com/q10/
http://punto-informatico.it/s_2119325/Download/News/q10.aspx

JDarkRoom
http://www.codealchemists.com/jdarkroom/
http://punto-informatico.it/s_2269673/Download/News/jdarkroom.aspx


Per approfondire
http://punto-informatico.it/s_2631002/Download/News/focuswriter.aspx
https://it.softonic.com/download/focuswriter/windows
https://www.techspot.com/downloads/5642-focuswriter.html
https://focuswriter.it.uptodown.com/windows
https://focuswriter.forumer.it/